ammodo studio fotografia

Ammodo Studio è un giovane collettivo fotografico nato dalla sinergia di 7 sguardi, diversi e personali.
L’unione delle nostre attitudini e competenze dà vita ad un gruppo dinamico, flessibile ed allo stesso tempo compatto, capace di adattarsi a qualsiasi esigenza nel campo fotografico mantenendo però una propria ricerca estetica, sempre nuova ed originale.

Siamo sette fotografe curiose e professionali unite dall’energia che porta con sé la creazione.

Giada Cicchetti nasce a Roma nel 1997. Dopo la maturità scientifica si laurea in Fotografia presso la Rome University of Fine Arts (RUFA). Lavora come assistente, fotografa documentarista e nel settore commerciale e video. Il suo percorso fotografico è affiancato da una formazione in ambito cinematografico, che influenza costantemente il suo lavoro artistico. I suoi lavori personali affrontano temi sociali e umani, rappresentati attraverso uno sguardo intimo e personale. È alla ricerca, attraverso le sue immagini, di una realtà spontanea ed autentica, che possa stimolare un contatto emozionale tra le sue storie e chi le guarda.

Maria Laura Cicero nasce a Sassari nel 1995. Dopo il diploma in scienze umane si laurea in Fotografia presso la Rome University of Fine Arts (RUFA). Lavora come assistente e fotografa nell’ambito commerciale. Il suo percorso fotografico è costantemente influenzato dalla passione per l’arte classica e contemporanea da cui prende ispirazione per ogni progetto personale. La sua indagine artistica gravita attorno al continuo bisogno di bellezza e perfezione, che sostiene non esista nella vita reale, ma che è possibile trovare in uno scatto fotografico.

Mattia Lucia de Nittis nasce a San Giovanni Rotondo (Foggia) nel 1996. Cresce a Monte Sant’Angelo, un piccolo paesino nel cuore del Gargano. Dopo la maturità scientifica si laurea in Fotografia presso la Rome University of Fine Arts (RUFA), dove approfondisce le sue conoscenze non solo nel campo fotografico, ma anche del cinema e del design. Lavora principalmente come fotografa di ritratto e di moda. La sua ricerca fotografica ruota attorno alla figura umana, che rappresenta tramite il volto ed il corpo attraverso una visione del tutto personale.

Anna Di Paola nasce a Campobasso nel 1996. Dopo la maturità classica si laurea in Fotografia presso la Rome University of Fine Arts (RUFA). Dal 2018 lavora come assistente per l’ artista Ria Lussi e collabora con l’agenzia pubblicitaria Arkage. La sua ricerca artistica è improntata su temi prevalentemente umani e sociali che sviluppa attraverso il video, la fotografia e la stampa in cianotipia.

Marta Ferro nasce a Salemi (Trapani) nel 1996. Dopo la maturità classica si laurea in Fotografia presso la Rome University of Fine Arts (RUFA). Lavora come assistente e fotografa nell’ambito commerciale, documentaristico e di architettura. Utilizza il linguaggio fotografico come medium per conoscere in modo curioso ed intimo la realtà. Si interessa principalmente di tematiche sociali ricercando e raccontando storie che stimolino gli osservatori alla riflessione.

Francesca Fiore nasce a Vico Equense (Napoli) nel 1996. Dopo la maturità scientifica si laurea in Fotografia presso la Rome University of Fine Arts (RUFA). Lavora come fotografa in ambito commerciale e come post-produttrice. La sua ricerca artistica mira ad unire la fotografia a particolari tecniche di stampa con l’obiettivo di dare corpo alle immagini attraverso la sperimentazione e l’uso di materiali plastici.

Claudia Rolando nasce a Roma nel 1995. Dopo la maturità scientifica si laurea in Fotografia presso la Rome University of Fine Arts (RUFA). Lavora come fotografa in vari campi, in particolare nell’ambito della documentazione. Alla sua esperienza fotografica, maturata in numerosi eventi pubblici e privati, si aggiungono reportage sociali realizzati in Italia, in particolare a Roma, ma anche in Tunisia e in Argentina. Cerca di unire la sua professione con la passione per il viaggio, realizzando progetti personali che abbiano l’obiettivo di raccontare storie che riescano a creare empatia tra i soggetti ritratti e l’osservatore.